Reflusso Gastroesofageo: i rimedi naturali di Naturopatia Australiana

 

 

Più di un terzo della popolazione soffre di qualche tipo di sintomo, disturbo o malattia digestiva ricorrente e dolorosa, come ad esempio di emorroidi, Sindrome da colon irritabile, morbo di Crohn, intolleranza al glutine o malattia celiaca, bruciore di stomaco o reflusso acido. (1)

 

Come si presenta il reflusso acido o i problemi correlati come il bruciore di stomaco?

I sintomi più comuni includono: dolori al petto, sensazioni di bruciore che possono presentarsi di notte e disturbare il sonno e difficoltà a mangiare molti cibi.

Se riscontri uno di questi sintomi da reflusso acido e desideri trovare un sollievo, devi migliorare la tua dieta e apportare i necessari cambiamenti nello stile di vita. Queste modifiche includono il modo di dormire e persino la gestione dello stress. Inoltre, puoi prendere in considerazione dei rimedi naturali, l’esercizio fisico, l’eliminazione della caffeina e dell’alcol e perdere peso.

 

Che cos’e’ il reflusso acido?

Il reflusso acido, chiamato anche bruciore di stomaco, è il passaggio involontario ed incosciente di una parte del contenuto gastrico nell’esofago, senza compartecipazione della muscolatura gastrica e addominale. E’ causato da succhi digestivi acidi che si spostano dallo stomaco e tornano indietro all’esofago ed e’ correlato alla “malattia da reflusso gastroesofageo” (o MRGE), che e’ la forma più grave. Il reflusso acido provoca una sensazione di bruciore, quasi come se il petto o la gola fossero in “fiamme”.

La maggior parte delle persone ritiene che mangiare cibi ad alto contenuto di acido e produrre troppo acido gastrico causi i sintomi di bruciore di stomaco e malattia da reflusso gastroesofageo. In realtà, sembra essere vero il contrario. L’acidità bassa dello stomaco unita ad una cattiva digestione sono i veri colpevoli. Questi problemi non passeranno in una notte con i cambiamenti dietetici o altre modifiche nello stile di vita, ma è possibile trovare un sollievo significativo in poco tempo se si mantiene uno stile di vita più sano.

Poiché siamo tutti diversi, è essenziale trovare la combinazione ideale di protocolli per il reflusso acido descritti di seguito. In effetti, la ricerca in corso si sta concentrando non solo sui farmaci per il sollievo del reflusso acido, ma anche sulle modifiche dello stile di vita. Ad esempio, alcune modifiche che potresti provare includono una dieta adatta per il reflusso acido, l’agopuntura, lo yoga, l’esercizio fisico, la perdita di peso e le terapie alternative.

 

Sintomi del reflusso acido, cause e fattori di rischio:

Per la maggior parte delle persone con reflusso acido o bruciore di stomaco, i sintomi includono:

Dolori al torace e sensazioni di bruciore

Sapore amaro in bocca

Problemi nel dormire, incluso svegliarsi sentendosi come se stessi soffocando o tossendo nel mezzo della notte

Bocca asciutta

Irritazione gengivale, tra cui sanguinamento

Alito cattivo

Gas, eruttazione e gonfiore dello stomaco dopo i pasti

A volte nausea e perdita di appetito e una sfilza di altri sintomi a seconda di quanto gravemente l’esofago si infiamma o si danneggia.

I sintomi della MRGE sono simili ai sintomi del reflusso acido, sebbene a volte siano più gravi. La ragione alla base del reflusso acido e bruciore di stomaco è dovuta alla disfunzione dello sfintere esofageo inferiore (SEI). Di solito il SEI si mantiene chiuso impedendo all’acido di risalire attraverso l’esofago. (2) Mentre lo stomaco possiede un rivestimento interno che lo protegge dal sentirsi “bruciati” a causa della presenza di acido, l’esofago no. Poiché non è schermato come lo stomaco, l’esofago può iniziare ad erodere le pareti e sviluppare complicazioni nel tempo se il reflusso acido non viene trattato. Di conseguenza, si possono verificare cicatrici tissutali e persino la formazione di cancro esofageo nei casi più gravi.

Le persone sviluppano questi disturbi digestivi per diverse ragioni e le cause di reflusso acido che contribuiscono ai sintomi dolorosi includono: (3, 4)

Mangiare i cibi troppo velocemente, senza masticare correttamente o prendersi del tempo per digerire. In effetti, nella nostra società frenetica, si ritiene che questa sia una delle cause più comuni di reflusso acido e bruciore di stomaco occasionali

Eccesso di cibo, che tassa il sistema digestivo e aggiunge pressione allo stomaco

Mangiare solo 1-2 pasti abbondanti al giorno, piuttosto che dividere i pasti

Obesità e sovrappeso

Età avanzata, che influisce sulla produzione di acido

Storia di ernia iatale

Gravidanza

Consumare determinati alimenti che tendono ad aggravare il sistema digestivo, compresi alimenti trasformati, snack zuccherati, oli raffinati, cibi fritti, cibi speziati, latticini e carni lavorate.

Assunzione di alcuni farmaci da prescrizione, inclusi gli antibiotici o quelli per trattare l’ipertensione, l’asma, l’artrite, i problemi cardiaci e l’osteoporosi.

Elevate quantità di stress cronico

Carenze di alcuni nutrienti

Fumo, alcol e alto consumo di caffeina

 

La dieta per il reflusso acido

Praticamente ogni studio di ricerca condotto sulla MRGE e reflusso acido indica come causa una dieta povera di nutrienti e ricca di cibi trasformati. Lo stomaco di ognuno è diverso e tutti reagiamo ai vari alimenti nel nostro modo unico. Ci sono anche sensibilità alimentari comuni che sembrano scatenare il reflusso acido in molte persone.

Per un buon funzionamento dell’apparato digerente e il sollievo dal dolore, è importante selezionare alimenti biologici esenti da OGM e pesticidi, mangiare pasti leggeri e frequenti, aumentare l’apporto di fibre, sostenere i batteri sani con alimenti ricchi di probiotici e integratori, ridurre i cereali e mangiare proteine ​​di alta qualità. Inoltre, questi miglioramenti nella dieta riducono i fattori di rischio quali l’infiammazione, l’obesità e le complicanze legate a gravi malattie croniche.

 

Ecco gli alimenti che possono aiutare a migliorare il reflusso acido e trattare la MRGE:

Kefir e yogurt aiutano a bilanciare i batteri sani nello stomaco, favorendo la digestione e lenendo il tratto digestivo. Seleziona prodotti con colture vive e attive fermentate per 24 ore.

Verdure fermentate tra cui i crauti.

Aceto di mele aiuta a bilanciare l’acidità di stomaco e ridurre i sintomi del reflusso acido. Mescolare un cucchiaio di aceto di mele crudo con una tazza di acqua e bere cinque minuti prima di mangiare.

L’acqua di cocco è ricca di potassio ed elettroliti che aiutano a mantenere il corpo idratato. Sorseggia l’acqua di cocco per tutto il giorno e bevi un bicchiere prima di dormire per tenere a bada il reflusso acido. L’acqua di cocco può anche essere trasformata in kefir, che aggiunge ulteriori probiotici sani allo stomaco di cui gli individui con reflusso acido hanno disperatamente bisogno.

L’olio di cocco è anti-infiammatorio. Prova a consumare un cucchiaio di olio di cocco al giorno. Ad esempio, distribuirlo sul pane di grano germogliato o incorporarlo in altri alimenti. L’acido laurico contenuto in esso ed altri composti naturali aiutano a combattere l’infiammazione e a rafforzare l’immunità.

Verdure a foglia verde

Carciofi

Asparagi

Cetrioli

Zucche

Tonno e salmone pescati non di allevamento

Grassi sani tra cui olio di cocco e burro chiarificato (Ghee)

Mandorle

Miele

Altri rimedi naturali tra cui integratori e Fiori Australiani

  1. Integratori per i sintomi di reflusso acido:

Enzimi digestivi. Puoi assumere una o due capsule di un enzima digestivo di alta qualità all’inizio di ogni pasto. Aiutano la digestione e l’assorbimento corretto dei nutrienti.

Probiotici. Puoi assumere giornalmente 25-50 miliardi di unità di probiotici di alta qualità. L’aggiunta di batteri sani aiuta a bilanciare i tratti digestivi e ad eliminare i batteri cattivi che possono causare indigestione, permeabilità intestinale e scarso assorbimento di sostanze nutritive.

Sale Tissutale di Schussler Natrium Phosphoricum D6 per ridurre gli episodi di reflusso e regolare la produzione di HCl a livello biochimico.

Tè alla camomilla. Puoi sorseggiare una tazza di camomilla prima di andare a dormire che ti aiuta a ridurre l’infiammazione nel tratto digestivo, supportandone un corretto funzionamento.

Tè allo zenzero. Fai bollire un pezzo di zenzero fresco in acqua per 10 minuti. Addolcisci poi con miele e sorseggia dopo i pasti o prima di coricarti. Lo zenzero è usato per il supporto digestivo in tutto il mondo. Se non si dispone di zenzero fresco a portata di mano, un integratore di zenzero di alta qualità in forma di capsule assunto all’inizio dei sintomi può aiutare a lenirli.

  1. Fiori Australiani:

Crowea poiché bilancia la produzione di HCL nello stomaco. Jacaranda aiuta nel reflusso a non far risalire i succhi gastrici all’esofago, contiene l’energia rendendola stabile e si può utilizzare anche nei neonati. Paw Paw contiene l’enzima digestivo papaina che aiuta ad assorbire e digerire il cibo che mangi e tutto quello che sta accadendo intorno a te, che in qualche modo non riesce a “scendere” e proseguire nel tratto digestivo. Questi 3 fiori e’ sempre meglio abbinarli insieme in caso di reflusso e si possono utilizzare anche per il reflusso dei neonati.

  1. Cambia il modo in cui mangi e mastichi:

Non mangiare troppo e consuma pasti più piccoli per consentire una corretta digestione degli alimenti. I pasti abbondanti e l’eccesso di cibo aumentano la pressione sullo sfintere, che a sua volta può provocare il rigurgito di cibi acidi e non digeriti.

Non consumare il cibo tre ore prima di coricarti: consenti allo stomaco di digerire gli alimenti del pasto e sorseggia una tisana con miele per lenire l’irritazione digestiva.

Mastica bene i cibi! La maggior parte delle persone oggi non mastica abbastanza il cibo; ricorda, la digestione inizia nella bocca!

Indossa indumenti comodi dopo aver mangiato, evita vestiti e cinture attillate, specialmente durante i pasti. Questi possono peggiorare i sintomi, la pressione e il dolore.

  1. Altri cambiamenti e consigli sullo stile di vita:

Dormi sul fianco sinistro e alza la testa per migliorare le funzioni digestive. Prova a sollevare la testa dal tuo letto poiché la posa totalmente piatta potrebbe peggiorare i sintomi. Usa dei supporti per alzare il letto, non solo i cuscini che possono causare problemi al collo. Infatti, alzare la testa di notte può aiutare a mantenere l’acido nello stomaco ed alleviare i sintomi di reflusso acido e MRGE. Di conseguenza, è in corso uno studio di ricerca per testare le posizioni del sonno e il loro effetto sui sintomi da reflusso acido durante la notte. (5)

Non piegarti in avanti, infatti inclinarti dal punto vita per alleviare il dolore non ti aiuterà. Piegarsi può persino peggiorare i sintomi schiacciando lo stomaco.

Gestisci lo stress in quanto peggiora i sintomi del reflusso acido. È importante iniziare ad incorporare delle tecniche di rilassamento nella tua routine quotidiana. Ad esempio, prova lo yoga, la meditazione, l’arte terapia o qualsiasi altra cosa ti aiuti a gestire efficacemente lo stress.

Esercizio moderato poiché ci sono studi che dimostrano che l’esercizio e la corsa rigorosi possono agitare il tratto digestivo e causare reflusso acido.

Elimina il fumo poiché può rilassare il tuo sfintere e causare l’aumento dell’acido nell’esofago. Anche il fumo passivo può peggiorare i sintomi.

 

https://www.everydayhealth.com/digestive-health/common-digestive-conditions-from-top-bottom/

https://www.webmd.com/heartburn-gerd/guide/what-is-acid-reflux-disease#1

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4223119/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15542505/

https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT02320968?term=acid+reflux&rank=10

 

 

 

 

Comments

comments

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *